Home > Regole poker texas holdem

Regole poker texas holdem

Regole poker texas holdem

Quando un giocatore decide di puntare, gli altri giocatori hanno le seguenti opzioni: Gli importi di puntata e rilancio dipendono dai limiti del tavolo. I limiti del tavolo sono visibili nella parte superiore del tavolo, precisamente nella barra del nome. Le puntate e i rilanci durante i primi due giri di puntate pre-flop e flop devono essere uguale al big blind. Le puntate e i rilanci nei successivi due giri di puntate al turn e al river devono essere uguali a due volte il big blind.

La dimensione del piatto è la somma della quantità totale di tutte le puntate e i rilanci dei precedenti giri di scommesse più tutte le scommesse sul tavolo per il giro di puntate in corso compresa la chiamata, la quantità necessaria prima del rilancio. La puntata minima in ogni giro nel Pot Limit Hold'em dipende dal big blind. Segue un ulteriore chiarimento per il Pot Limit. La puntata minima equivale al big blind ed i giocatori possono puntare quanto vogliono, fino alla somma di tutte le loro chips. Il piatto iniziale contiene solo i blinds ed eventuali Ante. Il dealer è segnato dall'apposito bottone un disco circolare contrassegnato con la 'D'. Il pulsante del mazziere viene assegnato ad una posizione casuale quando ha inizio la prima mano.

Il bottone del dealer si sposta in senso orario da giocatore a giocatore dopo aver completato ogni mano. Prima che il gioco inizi, i due giocatori alla sinistra del dealer puntano obbligatoriamente i bui, prima che di tutti i giocatori vedano le carte. Questa fase è nota come 'postare i bui'. I bui assicurano che ci siano soldi nel piatto per cominciare a giocare. Il giocatore alla sinistra del dealer piazza il piccolo buio. Il secondo giocatore alla sinistra del dealer posta il grande buio, cioè un importo pari al doppio dell'importo del piccolo buio. Nel cash game, se un giocatore non ha abbastanza soldi per postare il grande buio, sarà automaticamente in OUT.

Se ci sono solo due giocatori in gioco e i bui devono ancora essere postati, il dealer posterà il piccolo buio. L'ante è una puntata forzata che tutti i giocatori posteranno nel piatto in quantità uguale prima che la mano cominci. Questo ante, differente dai bui, non conta nel primo giro di puntate, ma è considerata una parte del piatto. Ogni giocatore che partecipa ad una mano su un tavolo ante, dovrà pagarla all'inizio di quella mano. L'Ante aumenterà la quantità di denaro nel piatto all'inizio di una mano. L'Ante viene applicata solo dove prevista. Nella legenda del client i tavoli con Ante sono contraddistinti dalla lettera A. L'ante non influenza l'esito del gioco.

Ogni giocatore riceve due carte coperte che solo lui vede. Il giocatore alla sinistra del big blind inizia il giro di scommesse. Se, invece, un avversario ha rilanciato prima, egli ha tre opzioni rimanenti: Quando tutte le puntate sono uguali, il gioco passa alla fase successiva flop. Quando è completo il giro di puntate pre-flop, vengono distribuite tre carte scoperte sul tavolo. Questa fase è nota come 'flop'. Nell'Hold'em, le tre carte del flop sono carte in comune e sono disponibili a tutti i giocatori che rimangono in gioco.

Le puntate sul flop iniziano con il giocatore attivo alla sinistra del dealer. Le opzioni a disposizione sono simili a quelle pre-flop. Quando è completo il giro di puntate al flop, un'altra carta viene distribuita scoperta sul tavolo 'turn'. Il turn è la quarta carta comune nell'Hold'em a volte indicato come 'fourth street'. In generale, valgono gli stessi punti del poker ma non bisogna dimenticare che nell'Hold'em il full vince sul colore, e non viceversa come accade nella versione a mazzo ridotto 32 carte e che, contrariamente al poker a 5 carte, non esiste un seme più forte di un altro, ovvero, a parità di punteggio, non hanno alcuna rilevanza i semi delle carte dei singoli giocatori.

Enrico vince la mano, grazie a tre carte sul board: La combinazione supera quella del suo rivale: La migliore combinazione è A-A poiché quest'ultima carta è il kicker. I due giocatori pareggiano split pot. Angelo vince perché ha in mano la carta più alta esterna al punto poiché ha la combinazione J-J, mentre Fabio ha J-J Data la grande diffusione che il Texas Hold'em ha avuto negli ultimi anni, gli appuntamenti per appassionati e professionisti si sono moltiplicati. Le World Series of Poker , che si giocano a Las Vegas tra giugno e luglio di ogni anno, sono la più grande manifestazione pokeristica mondiale.

Si tratta di una serie di tornei di diverse specialità di poker. I partecipanti provengono da ogni parte del mondo. Il main event , che incorona il Campione del Mondo, prevede un buy-in quota di iscrizione di Oltre al "main event" esistono dei "side events" cioè tornei alternativi dove la quota di iscrizione è più bassa anche se si vince sempre il pregiato braccialetto WSOP. Il vincitore di ogni evento, e oggi si è arrivati sulla cinquantina, oltre al montepremi ha diritto ad un braccialetto d'oro. Il giocatore che ha vinto il maggior numero di braccialetti è Phil Hellmuth , che nel si è aggiudicato il quindicesimo della sua carriera.

La diffusione del gioco on line ha portato il numero di partecipanti a crescere in maniera esponenziale. La prima edizione delle WSOP, nel , vide la partecipazione di poche decine di giocatori. Nell'edizione si sono sfiorati i Nel all'età di 18 anni, Olivier Doria perse in finale con Doyle Brunson dopo aver eliminato cinque tra i favoriti alla vittoria finale.

Dal sono state istituite le WSOP Europe, che fino all'anno scorso furono giocate in settembre a Londra, per venire incontro alle esigenze di appassionati e giocatori europei. Quest'anno vengono invece giocate in Francia a Cannes. Il World Poker Tour è un torneo itinerante. Il buy in per ogni singola tappa è di I vincitori di ogni tappa precedente sono ammessi di diritto. Una delle tappe sarà infatti giocata alle Bahamas. Come nel caso del WPT le sedi e il numero delle tappe possono cambiare di anno in anno. Il Buy-in varia dai 5. Nel Texas Hold'em, e più in generale in tutte le specialità a community cards , la mano di un giocatore non è quasi mai completamente certa fino alla fine.

Per questo entrano in gioco ragionamenti che tirano in ballo argomenti di probabilità e teoria delle decisioni , specialmente il valore atteso. Cinque carte in sequenza, non dello stesso seme. Nel caso in cui nessuno riuscisse a superare il punteggio presente sul board, si procederà con la divisione del piatto in base al numero dei giocatori in gioco. Cinque carte, non in sequenza, tutte dello stesso seme ad esempio: Lo scenario potrebbe essere lo stesso della scala, visto che cinque carte di quadri, di cuori, di picche o di fiori potrebbero essere presenti sul board. Tuttavia basterà avere, tra le due carte coperte, almeno una dello stesso seme che sia anche superiore a quelle presenti sul board, per vincere la mano.

E' composto da un tris e una coppia ad esempio: Come nel caso di carta alta, scala e colore, anche il full potrebbe essere già presente sul board e potrebbe dunque portare alla suddivisione del piatto. Quattro carte delle stesso valore ad esempio: Anche il poker potrebbe concretizzarsi sul board, e a quel punto sarà verificare il kicker di ciascun giocatore per decretare il vincitore della mano. Scala colore: Cinque carte in sequenza e dello stesso seme ad esempio: Le poker regole insegnano che basta una semplicissima equazione per capire i segreti della gestione del pot piatto nel poker Texas Hold'Em.

Quello della gestione del pot è un aspetto che i giocatori esperti conoscono a memoria ma che i principianti spesso non riescono a capire, convinti probabilmente che sia talmente complesso da non valere qualche minuto di studio. A meno che non vi troviate a giocare al tavolo finale delle WSOP contro i giocatori più forti del mondo cosa che ovviamente richiederebbe la capacità di conoscere il meglio della strategia del poker insieme all'intelligenza per applicarla in maniera inversa nei momenti più adatti , abbiamo i consigli giusti per voi.

In linea generale, le regole poker che dovete tenere sempre a mente, non sono difficili, ed in particolare ricordate che: Partendo da questo presupposto, tutti i vostri tornei di poker online possono essere giocati con la dovuta sapienza e con quello che, in gergo, è chiamato il controllo del pot.

Poker Regole Texas Hold'em: come imparare le basi del gioco

Regolamento ufficiale per i tornei di poker texas hold'em, della Federazione Italiana Gioco Poker. Texas. Varianti, No limit, pot limit, fixed limit, mixed. Regole. N° giocatori, Da 2 a 9 per tavolo per torneo. Squadre, No. Giro, Senso orario. Azzardo, Si. Mazzo, 52 carte. Gerarchia semi, No. Gerarchia carte, Sì. Il Texas hold 'em, o semplicemente hold'em o anche holdem (letteralmente tienile, riferito alle A differenza di quanto previsto nel poker tradizionale, i. Gioca a Texas Hold'em online con PokerStars - Prova gratis le nostre varianti e i nostri tornei di Texas Hold'em. Come giocare - Tutto quello che devi sapere. In questa pagina troverete le regole poker e una guida per principianti per mostrarvi step-by-step tutte le varianti più popolari del gioco tra cui Texas Hold' em. Texas Holdem Regole: Tutto il regolamento ufficiale del Texas Hold Em passo dopo passo in una semplice guida. Comincia a giocare da. Guida alle Texas Holdem Regole per conoscere la sequenza dei punti del Texas Hold'em. Vi invitiamo a leggere, soprattutto se siete nuovi di questo gioco!. Prima di cominciare a giocare su People's Poker, impara le Regole di Base e i Punti del Poker con 52 carte, le regole del Texas Hold'em, dell'Omaha, dei Tornei .

Toplists