Home > Come perdere il vizio del gioco

Come perdere il vizio del gioco

Come perdere il vizio del gioco

Ogni giocatore comunque resta un caso unico e di fatto necessita di un programma di recupero personalizzato che gli consenta di utilizzare al massimo le proprie risorse e di superare quindi il difficile ostacolo. Il primo passo da compiere come detto più volte, resta sempre e comunque quello di ammettere di avere un problema e di cercare aiuto anche nelle persone vicine senza alcun timore e senza la paura di dover ritornare su decisioni prese o su rapporti che si credevano ormai definitivamente corrosi, e trovando la forza nel pensiero decisamente confortante che già altri prima hanno combattuto questo male e che già altri lo hanno sconfitto.

Come sempre, è necessario tenere sempre bene a mente che chiedere aiuto ad un terapeuta o comunque anche solo ad un familiare o ad un amico, non è un segno di debolezza ma un segno di grande forza e soprattutto di intelligenza nel comprendere di avere e di dover affrontare un problema serio ed importante. I quattro elementi principali che portano alla creazione di un ambiente poco sano:. Senza una qualunque attività su cui scommettere non vi sono possibilità di giocare, un concetto tanto ovvio quanto fondamentale per guarire. Anche in questo caso un modo migliore per ottenere questi obiettivi sta nel dedicarsi maggiormente alla famiglia ed agli amici.

In questo ambito, il trovare un qualcosa che riesca ad appassionare come uno sport o un hobby, riesce di fatto ad eliminare queste spiacevoli sensazioni. Sentire la voglia di giocare è del tutto normale, ma con le scelte giuste ed un adeguato supporto, ignorarla risulterà sempre più semplice. Angela lo legge e i polsi le tremano. Comincia a cercarlo, a chiamarlo al telefono ma lui non risponde.

Disperata, alla fine prende il telefonino del figlio e chiama da quello. Lui risponde, ed è lo squillo della salvezza. Moglie e marito si ritrovano, si parlano. Lui nega e confessa al tempo stesso. Non abbandonateci abbiamo bisogno di voi. Ciao Romeo,ciao a tutti. Ragazzi non teniamo per noi i nostri pensieri ed problemi se ci viene la voglia di giocare leggiamo qualche post e vedete che ci passa la voglia di giocare. Nello, scusa ma tu vedi le cose da giocatore, io da moglie di un giocatore…..

Romeo, sono contenta che non giochi da una settimana, ma lo vuoi un consiglio? Prima di pensare a mettere al mondo un figlio risolvi il problema del gioco…la tua compagna ha bisogno di te per crescere un figlio e per farlo deve poter contare su di te…per cui prima guarisci e prima potrai dedicare tempo ed energie per un figlio.. Cia a tutti. Io consigliati????? Ma che cazzo faccio i soldi che ho perso sono della mia famiglia dei miei bimbi non miei. Ora vi saluto ciao e scusate il post troppo lungo. Anche se non vivo in casa indago già, sono a conoscenza di gran parte dei suoi debiti e per quanto posso, con il mio straccio di paga, li sto coprendo a sua insaputa. Mi sono già rivolta a chi a una laurea appesa al muro, e sai una cosa?

Per qualche mese sembra che le cose vanno bene, ci speri che quella è la volta buona, ma vivi nel sospetto, perché ci sono sempre cose che non ti quadrano…. Riesce persino a farti sentire in colpa…assurdo! Quindi ti chiedo: Anche se non ti conosco sono felice veramente per te, e la tua famiglia. Credo fermamente che con la mente sgombra e senza ansia tutto torna a colori!!!!!! Ma veniamo a me: Come mi devo comportare per fargli ammettere la verità? Sa che mi sta dando tremende preoccupazioni, sa che mi fa stare male, sa tutto. Quindi secondo te cosa devo fare? Ciao ragazzi vedo che è da un po che nessuno si fa sentire.

Non voglio fare la morale a nessuno perché io sono un giocatore,ma in queste settimane che non ho giocato vi dico che sono rinato. Sono convinta che le cose vadano meglio, e la vita sta tornando a colori; sono felice per te. Mi raccomando non mollare, tieni duro; non essere debole, sii forte! E quando vorrai e sarai pronto, spero il prima possibile, inizia una cura con qualcuno; è la cosa più importante e preziosa che tu possa fare per la tua salvezza.

Il modo se vuoi lo puoi trovare senza compromettere la riservatezza della cosa. Forza e coraggio, buona giornata. Sto discutendo con lui da più o meno un anno…cerco di fare con lui ragionamenti molto logici sulla quantità di soldi che mancano, e non riesco a capire come escono.. In più io vivo lontana, e quindi non posso stargli dietro come vorrei. Ho iniziato a leggere questo forum, ed ho in primis chiesto aiuto a tutti i giocatori di dirmi come fare a fare ammettere a mio padre il suo problema. Non ho ricevuto risposta…. I miei bei consigli, come dici tu, non sono miei, ma sono consigli di specialisti ai quali mi sono rivolta, per cercare di far venire a galla il problema…ma come potrai immaginare, i consigli di questi specialisti sono tutti per il dopo, per quando il problema è emerso, per quando il giocatore chiede aiuto.

Io sono pronta per il dopo, ma devo farlo venire a galla e non so come fare. Per quanto riguarda i familiari, è assolutamente vero quello che dici; ci si ammala subendo questa situazione, mia madre si è ammalata seriamente, con danni fisici invalidanti, mio zio è esaurito, ed io sono ridotta pelle ed ossa; mangio a fatica, non dormo e non riesco ad essere concentrata sul lavoro.

La situazione ci sta portando a tutti nel baratro. Lui è malato, è come un tossico, in questo momento non gliene frega niente di nessuno…ma sai qual è la differenza tra me e te? Quindi non essere cinica con me; io capisco quello che hai passato, e hai fatto bene a darci un taglio. Potrebbe essere un passo per limitare il danno, di certo non è la soluzione al problema, ma è sempre un qualcosa per limitare il danno. Siamo di fronte ad una malattia, non a un vizio; una malattia che ha radici profonde e diverse per ognuno di loro.

Ciao il li,grazie per il supporto. Ciao e forza ragazzi se ci uniamo tutti ne usciamo. Ciao Illi, se tu sei davvero come dici figlia di un giocatore mi chiedo perché tu riesca a dare tutti questi bei consigli agli altri ma tu non riesca a risolvere il problema di tuo padre. Parli di soldi contati, ecc…beh, ti assicuro che io tenevo il bancomat di mio marito, gli davo i soldi contati, ma il suo conto era sempre vuoto. Non credo ci sia bisogno di spiegarti come faceva. Oltre a quello, i bar ti fanno credito, perché il giocatore torna sempre. Scelta molto saggia quella di evitare posti in cui ci sono le slot.

Credo comunque di aver capito che non hai più avuto contatti con gli specialisti di gioca responsabile e mi dispiace, perché hai bisogno di supporto serio. Comunque ti consiglio ancora un paio di cose: Ora non so come gestite a casa le finanze, e so che tua moglie non sa nulla. Ma devi far in modo di lasciare a casa bancomat, carte di credito, devi uscire con i soldi contati per la giornata, non un euro di più.

Se tua moglie potesse aiutarti in questo sarebbe meglio, ma non mi sembra fattibile. Allora visto che tuo fratello sa, fatti dare una mano da lui…ossia potresti aprire un conto a nome di tuo fratello dove versare il tuo guadagno e dal quale tuo fratello ti passa solo i soldi necessari a vivere…oggi con la tecnologia i bonifici sono immediati. Ciao romeo sono il tuo amico nello. Ciao a tutti ciao il li allora,le cose stanno un pochino per volta migliorando,riesco per ora sperando non sia solo fumo ha gestire il gioco.

Io non gioco, ma come già scritto, sono figlia di un giocatore. La vostra è una malattia subdola, silenziosa, che porta solo a solitudine, imbruttimento e desolazione, oltre a tutti i danni economici che ne derivano. Ma la notizia è che potete uscirne curandovi!!! Come già scritto esiste un numero verde al quale vi risponderanno degli specialisti ed è gratuito, ci sono i servizi gratuiti delle ASL, ed esistono i gruppi di giocatori anonimi. Basta lamentarvi, basta sentirvi falliti, basta lasciar aperto lo spiraglio della prossima giocata!!!! Io leggo i vostri messaggi disperati, ma usate tutta questa paura e disperazione per uscirne!!!

Contattate qualcuno di esperto, è il solo modo. Rendetevi conto che avete toccando il fondo, ed è ora di iniziare a risalire. Qualcuno ha chiesto aiuto, e questo è il primo che ricevete: Non vergognatevi, la vostra è una malattia, troverete comprensione ed aiuto. Scusate se il messaggio e troppo lungo ma dovevo sfogarmi. Mi sento distrutto. Sono un fallito. Non ho piu fiducia in me. Ciao a tutti ragazzi. Io mi rendo disponibile ad ascoltarti, non è problema.

Ci tengo a precisare che io non sono una specialista, né medico, né psicologa, ho un altro tipo di professione che non ha niente a che fare con questo tipo di cose; sono solo una persona che non gioca, ma vive di riflesso il vostro dramma. Consiglio anche a te di prendere contatto con il numero verde di gioca responsabile, dove ti ascolteranno delle persone capaci, e di andare alla asl della tua città. Di dove sei? Comunque non darti per vinto e intraprendi la strada della guarigione facendo almeno una delle cose che ti ho consigliato; nel frattempo come sopra scritto se vuoi lasciarmi un tuo contatto sono disponibile ad ascoltarti. Buona giornata e FORZA, fai il primo passo, poi impegnati e tutto verrà da sé…se sei pronto al cambiamento aiutati, e non solo con questo forum.

Ciao l. Ho appena lasciato ora altri e passa euro a quelle stupide macchinette!!! Vorrei uscirne.. Morosa famiglia amici spariscono. Grandissimo Nello!! Sei veramente bravo ad autocontrollarti!!! La soluzione della telefonata anonima é buona,quindi ritenta per piacere,fallo per te, dammi ascolto,sfrutta il momento! Un abbraccio. Ciao il li. Ciao e grazie di nuovo. Ho scritto anche ieri, ma il messaggio non è stato pubblicato.

Adesso che hai trovato la voglia di smettere e sei pronto al cambiamento, non perdere tempo, non rimanere in attesa, ma agisci. Se ti va, lasciami un recapito privato, magari ti posso chiamare per solidarietà e per un ascolto: Ho una mia vita ed una famiglia, e non sono in cerca di storie o avventure. Ti offro solo un orecchio per ascoltare se puoi averne bisogno.

Ciao Nello. Non cedere e non buttarti giù; chiameranno sicuro, in caso riprova tu, oppure vai dritto alla asl. Ciao a presto. Ciao Nello!! Che piacere leggere quello che hai scritto!! Hai fatto benissimo a parlare con tuo fratello, ed hai fatto ultrabene a chiamare gli esperti del sito. Spero che siano riusciti a darti un appuntamento in fretta…nel frattempo non dimenticare che ci sono anche le usl dove poter andare di persona. Sono veramente fiera di te, anche se non ti conosco.. Buon fine settimana ragazzi!! Ciao a tutti avevo scritto diversi commenti ma non sono stati publicati bboooo. Ciao il li,ho già chiamato e aspetto un loro appuntamento. Ma questo non vuol dire mollare anzi più tenace di prima.

Ciao ill ti ringrazio per quello che ai scritto e ti dico già da subito mi sono registrato al sito di gioca responsabile. Ora devo andare dopo scriviamo un po grazie di cuore. Ciao illi scusa il ritardo nella risposta. Ciao e a sentirci presto. Sono Illi, non sono una giocatrice, ma sono figlia di un giocatore, che credo abbia ripreso a giocare.

Tu, come tutti gli altri che scrivete, il passo più importante lo avete fatto: Tralasciando comunque i miei problemi, ti consiglio una cosa: Chiama, non affrontare la cosa da solo, perché non ti basterà un sito internet; hai bisogno di aiuto, la tua è una malattia che ha radici profonde, devi chiedere aiuto a persone competenti. Sono certa che chiamerai, se vuoi smettere questa è la strada…è lo stesso consiglio che darei a mio padre, con il cuore in mano, quindi sono certa che tu lo prenderai come buono.

In più rivolgiti alla tua asl territoriale, trovi tutti i riferimenti su internet, oppure quella della città vicino alla tua, per maggiore privacy. Ma ti esorto ancora a chiamare qualcuno che ne capisca: Ciao Tony Ciao toni E ciao romeo. Buonasera a tutti. Avrei bisogno di condividere il mio problema con qualcuno che capisca,e non giudichi. E un po di anni che gioco quasi assiduamente,cifre importanti ,ora bastaaaaaa non ne posso più. Ciao Marco, mi dispiace molto per la tua sofferenza. Il primo passo lo hai fatto: Adesso che hai la voglia di cambiare devi solo continuare, ma non da solo. Rivolgiti alla tua azienda sanitaria o in quella della città vicina alla tua; ci saranno persone che ti possono aiutare ed il servizio è gratuito.

Non ti preoccupare, non è vero che non sei buono; ognuno di noi è buono in qualche cosa, ognuno di noi ha problemi, ognuno di noi ha la forza per rialzarsi. Tu hai fatto il primo grande passo, continua, e ti scoprirai un ragazzo forte, con la mente lucida e che impiegherà le sue energie per qualcosa di costruttivo, per conquistare quel futuro che vuoi. Abbi fiducia in te stesso, lotta e costruisciti quella vita che sogni!!

In bocca al lupo, e mi raccomando rivolgiti a qualcuno!! Buonasera a tutti… Sono un ragazzo di 25 anni e vorrei raccontare brevemente la mia storia. Ma la cosa che mi stà davvero male e che mi viene da piangere è che io ho letto un sacco di post e forum e ci sono un sacco di persone che come me stanno soffrendo… Vorrei tanto un amico a cui confidarmi del mio problema ma non ho nessuno e gli unici che secondo me mi possono dare aiuto siete soltanto voi…… Io vorrei rincominciare tutto da capo….

Voglio rincominciare da ZERO! Scrivo perchè voglio dire basta alle scommesse. Ragazzi scrivo di nuovo perché leggo e rileggo le vostre storie, e le cose che dite sono tutte simili. Purtroppo o per fortuna, dipende da come la vogliamo vedere, il vostro vizio è una malattia, che influisce sul sistema logico di ragionamento del cervello. Il tipico ragionamento che fate è che siccome avete avuto una serie di manch sfortunate la prossima sarà sicuramente quella giusta..

In più ragazzi, proprio con i giochi informatizzati non governati solo ed esclusivamente dal caso, ma come pensate di poter vincere o controllare le perdite o governare il processo? E vedrete quante più energie avrete a disposizione con la mente libera, energie che vi serviranno a risollevarvi!!! Sono la figlia di un giocatore. Negli ultimi anni il lavoro non va, si è venduto il vendibile, ha chiesto prestiti alle rispettive famiglie, continua a lavorare, incassa e non incassa fatture, ma non si rialza.

In più, avendo saputo che in passato è stato giocatore, sapendo che ha ripreso il gioco delle carte, sapendo che ogni tanto gioca al 10 e lotto, che gioca al superenalotto, etc etc, essendo stato beccato alle macchinette dl bar, credo fermamente che i soldi li abbia persi anche al gioco. Vi chiedo: Voi che giocate, vi fa differenza a cosa giocate? Come posso metterlo alle strette e farmi dire la verità? Ovviamente non ammette nulla, sono stata molto diretta, ma lui non mi mostra le carte che giustificano le sua tesi, e quindi non gli credo.

Che parole posso usare per scuoterlo? Di cosa avete bisogno voi per ammettere la vostra malattia? Nonostante tutto per me resterà il padre migliore del mondo, e questo già lo sa, glielo ho già detto e dimostrato. Grazie a tutti. Ciao Luisa, come ti capisco! Ti racconto un episodio: Mi sono detta: Beh, da sua madre è arrivato dopo 3 ore, giustificando la fila dal parrucchiere. Invece dopo il parrucchiere si è prelevato e giocato euro.

Il giorno dopo ha confessato…ed ha avuto il coraggio di dire che ha saputo fermarsi…. Ciao a tutti, sono la moglie di un giocatore patologico. Circa un anno fa ho scoperto che mio marito giocava, purtroppo ha azzerato il mio e il suo conto in banca. Sinceramente sto pensando di separarmi, non voglio più essere presa in giro e i miei bimbi ed io abbiamo diritto ad un futuro! Ciao piui ti ringrazio che ti dispiace tu di sicuro hai ragione io da giocatore ti posso dire che una persona ma parlo in generale non puo cambiare si puo sfacettare un po ma rimane quella che e.

Ciao Tony…mi spiace per quello che scrivi, ma come Carlo so benissimo che un giocatore compulsivo in casa è davvero un problema…. Mio marito è da almeno 10 anni che è in questo giro…ha già fatto prima 2 anni e ora 1 anno di terapia…. Lui come ho scritto qualche mese fa mi ha chiesto la separazione perché non sopportava che io gli continuassi a rivangare episodi del passato… in realtà, se lui ha giocato settimana scorsa considera passato anche quello…. Ora invece vuole rientrare in casa, e vorrebbe farlo senza dimostrare di essere cambiato…lui dice: Mio padre in anni ha giocato qualcosa come 50 mila euro e puntualmente anche se di meno sono convinto che gioca ancora perché è un drogato dice che non gioca ma lo trovo sempre con tanti spicci in tasca.

Da quando ho 15 che nn sto tranquillo. La verità che voi giocatori non pensate a chi vi sta attorno ma solo a voi stessi. Kl purtroppo negli anni ho maturato un sentimento di odio perchperché ho sofferto molto,anzi i miei familiari hanno sofferto molto, spero solo un giorno di ripagargli tutta questa sofferenza. Erika perdonami…. Mi sembra di leggere mio marito…. Perché voi giocatori non sapete prendere coscienza di questa cosa??

Perché date sempre la colpa alle persone a cui avete rovinato la vita? Sai, io ho la tua età e mi sono rovinata gli anni migliori per colpa sua…. Salve a tutti.. Ho 37 anni, ho buttato al vento 8 anni di convivenza e ho rischiato di perdere i miei migliori amici.. Spero di sbagliarmi,ma quando finisci dentro queste situazione non ne vieni piu a capo. Ora vivo sommerso dai debiti e lavoro solo per ripagare i creditori. Antonio, ma cosa stai dicendo??? Secondo te basta uscire senza soldi per non giocare??? Esistono anche i finanziamenti che ti fanno finanziarie, poste, banche…. Beato te…. Ciao a tutti i lettori del sito. Ciao a tutti i disperati come me. Bisogna convincersi che purtroppo i soldi persi non si recuperano più, occorre dimenticarli pochi o tanti che siano e da li eliminari i sensi di colpa.

Ciao ragazzi sono andrea ho 38 anni e ho letto tutti i vostri commenti io purtroppo ho il vizio del gioco da molti hanni e ne vorrei uscire ci provo sempre ma non ci riesco e penso sempre a tutti i soldi buttate nelle macchinette di merda io non dico di recuperare voglio solo smettere il gioco e la rovina della gente ciao a tutti notte. Ciao a tutti Leggo chiaramente che purtroppo che il gioco in generale sopratutto le famigerate VLT sono un vero e proprio dramma sociale. Chi vi scrive è un giocatore patologico compulsivo che ormai non sa più cosa fare!!!

Ho 35 anni e gioco da quando ne ho 14!!! Se prima mi fermavo quando non avevo più liquidità adesso continuo… Prendo soldi che non sono miei e devo inventare miracoli per recuperarli!!! La verità sulla morte. Ecco di che cosa è morto Luke Perry. Maria Elena Boschi sexy all'Onu: Isola Famosi news. Eliminazione lampo e nomination. Isola dei Famosi news. Elezioni Sardegna exit poll: Centrodestra avanti. M5S in netto calo I dati. Maria Elena Boschi scarica Matteo Renzi. Giappone, lo spettacolo della fioritura dei ciliegi a Tokyo. Taylor Mega si spoglia a Venezia, guarda le "dieci foto più sexy del giorno".

Allison Parker, la modella hard di Instagram: Taylor Mega, il lato B più sexy d'Italia. Ludovica Pagani e Keisha Grey ne "le dieci foto più sexy del giorno". Teresa Rossi ed Eva Menta ne "le dieci foto più sexy del giorno". Valentina Fradegrada e Nicole Thorne ne "le dieci foto più sexy del giorno". Sierra Skye: E si rilassa al mare, in topless. Asti, un omaggio ad Ayrton Senna a 25 anni dalla morte. Raccontate tutto a una persona e insieme trovate un modo per ripagare i debitori. Andate in giro senza soldi e senza bancomat. Affidate tutte le vostre spese a un familiare o a una persona di fiducia.

Tenete lo stretto necessario, per esempio i soldi per un caffè. Il denaro è il principale alimentatore del gioco. È vero potreste chiedere soldi in prestito, ma se avete seguito il punto sopra vi sentirete terribilmente in colpa per aver rovinato qualcosa che state costruendo. Poi a voi la scelta! Evitate i luoghi abituali in cui giocavate. Tornare a vedere questi luoghi, non farebbe altro che riaccendere il desiderio, facendovi automaticamente e in modo incontrollabile ripensare al gioco.

Sono meccanismi psichici inconsci che difficilmente riuscireste a controllare. Rivolgetevi ai servizi sul territorio , quali SERT Servizio per le Tossicodipendenze che negli ultimi anni si sta impegnando ad accogliere le innumerevoli richieste, oppure, ancora più specifici, i servizi pubblici che si occupano del trattamento delle dipendenze senza sostanze. Fai il test. New York: Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Sito web. Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam.

«Così ho salvato mio marito dalle slot machine» - Cronaca - la Nuova Sardegna

Quella che ha avuto per strappare il marito dal vizio del gioco, Ci siamo rivolti al Serd, ma pochi sono convinti come me che la slot può. Cosa è, come si manifesta e come cercare di uscire dal circolo vizioso della Più nello specifico, secondo Freud, nel giocatore d'azzardo, domina il bisogno di perdere, che Il gioco sarebbe per Freud una trasformazione simbolica del vizio . Molte persone afflitte dalla «febbre del gioco d'azzardo» riferiscono di Ma a destare preoccupazione è il fatto che molti di loro non identificano il gioco come un problema, Purtroppo il vecchio schema secondo cui il “vizio” deve essere per via delle grandi somme di denaro che è possibile perdere». Perché il gestore del locale sa benissimo che non è una pratica edificante pagare i problemi non esistono, dove perdere tutto crea la vana speranza di rivincere tutto. Su come sia la chiave piccola di una porta enorme. Comprensione del problema del gioco e la dipendenza dal gioco d'azzardo Nota come gioco Nota come gioco d'azzardo compulsivo, la dipendenza da gioco d' azzardo o .. Perdere il controllo e lasciarsi andare all'ira. Il problema del vizio deriva da un bisogno compulsivo di giocare. Per “bisogno Succede di vincere, così come di perdere: ricordatevi che fa parte del gioco. gioco è un problema? Come aumentare la consapevolezza sulle conseguenze del gioco pag. sopportare le delusioni e le frustrazioni, accettare di perdere.

Toplists